Come Funziona il Crowdsourcing

Il crowdsourcing è un termine nuovo. Il termine, è apparso nell’articolo “The rise of crowdsourcing” ed è composta dalla fusione di più termini; “crowd” significa “persone”, “outsourcing”cioè capacità di diffondere le proprie conoscenze e “source” che vuol dire “fonte”. In base a questa nuova visione, è possibile richiedere l’intervento delle persone che frequentano la rete affinchè portino avanti determinati programmi. Perchè il crowdsourcing venga attivato, è necessario effettuare una “open call” in rete affidando, a coloro che si presteranno, un compito da sviluppare. La “call”, ossia la chiamata è volontaria e permette, grazie all’intelligenza collettiva, di realizzare alcune attività imprenditoriali.

Internet, permette di divulgare velocemente dei messaggi ma anche di raggiungere, in maniera contemporanea, un numero altissimo di persone; ecco perchè il crowdsourcing riesce ad avere successo. Con questo metodo, si possono coinvolgere persone sempre nuove che sono incentivate dal fatto che possono prestare la propria opera quando lo desiderano. Con il crowdsourcing, tutte le professionalità e le capacità sono utili e possono dare un importante contributo alla sviluppo dei progetti. Questo nuovo tipo di “lavoro” atipico, è reso possibile dall’enorme sviluppo del web che permette, alla maggioranza delle persone, di connettersi e di prestare la propria opera volontariamente.

Un esempio che tutti conosciamo è l’enciclopedia libera Wikipedia che rappresenta un progetto di crowdsourcing.

Esistono numerosi siti internet che raccolgono le potenzialità dei volontari e le suddividono anche in base al tempo che possono dedicare alla realizzazione del progetto. Le persone volontarie che rispondono alla “call” creano degli “user generated content”, cioè dei prodotti che hanno prodotto prestando le proprie competenze e il proprio tempo. il crowdsourving ha numerosi vantaggi, non ultimo quello di abbassare i costi; inoltre, è possibile ottenere idee e prestazioni anche di soggetti che si trovano in luoghi particolarmente lontani. Grazie a questo sistema, si riescono ad ottimizzare le risorse esterne all’azienda e il progetto riesce maggiormente a rispondere alle esigenze di chi andrà ad utilizzarlo.

Il crowdsourcing può prendere varie forme, comprese quelle dei contest, cioè di eventi particolari per i quali si può elaborare un’idea o un progetto; i contest, sono molto frequenti sulla rete e gli argomenti spaziano moltissimo. Si tratta di concorsi su un numero vastissimo di argomenti, compresi i progetti di beneficienza.

Il crowdsourcing, può rivelarsi molto utile anche quando si desidera migliorare il funzionamento di un progetto o di un sistema; infatti, l’azienda, dopo che ha portato a termine il proprio progetto può ricorrere al crowdsourcing per perfezionarlo e renderlo sempre più funzionale. Si potrebbe chiedere agli utenti le loro impressioni oppure delle idee per migliorare il servizio. In passato, questo tipo di lavoro, veniva eseguito da alcuni uffici presenti nelle aziende, ora può essere demandato a gruppi di volontari che si trovano in qualsiasi parte del mondo.

Le aziende che attivano dei contest per migliorare un progetto o richiedere un contributo specifico, in poco tempo, in genere una settimana, riescono ad ottenere numerose risposte; fra queste, si riesce a trovare, con molta facilità, quella più adatta a prezzi ribassati. Infatti, le aziende quando avviano un contest stabiliscono anche la cifra che intendono spendere.

Per le aziende, il crowdsourcing è certamente un ottimo investimento; questo profitto è valido anche per chi si dedica al questo lavoro. Infatti, è possibile riuscire a farsi conoscere e ad ottenere dei lavori ambiti e magari situati in posti difficilmente raggiungibili. Naturalmente, chi desidera dedicarsi al crowdsourcing, deve avere alcune qualità specifiche, come essere un ottimo internauta, essere creativo e possedere la preparazione necessaria per affrontare e portare a termine determinati incarichi.

Il crowdsourcing, rappresenta, soprattutto che coloro che non hanno un impiego stabile, un’occasione di lavoro che può essere anche piuttosto redditizia; per riuscire a farsi scegliere e ad attirare l’attenzione delle aziende è indispensabile avere delle ottime competenze. Inoltre, un elemento essenziale è la costanza; infatti, bisogna continuare a partecipare a contest ed altre iniziative, fino a quando arriverà il momento giusto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *